Primo test con Xyson Xscope smartphone HMD

2887739350

Un’altro progetto nel campo della HMD smartphone è occupato dal Xyson Xcoper che è anche presente su kikstarter.
Recentemente i ragazzi di roadtorv.com sono stati invitati da Jeff Hyson, CEO di Xison Labs per provare in prima persona Xcope.
Il progetto consiste in un occhiale dove poter inserire il tuo smartphone per trasformarlo in una piattaforma VR/AR.
Basta inserire il vostro smartphone all’interno dell’Xcope ed il gioco è fatto, potrete visualizzare file media o divertirvi con i vostri giochi preferiti ma con una percezione totalmente differente dal normale utilizzo che potete fare con il vostro smartphone, questa potrebbe essere la marcia in più per tutti i nuovi dispositivi.
Questo progetto è molto simile al Durovis Dive, VRAse e VR2Go ma con due modifiche sostanziali che lo migliorano nettamente, la prima è il mono-obiettivo per le applicazioni esistenti e la realtà virtuale in HMD.
Il mono obiettivo consiste in una grande lente fresnel che permette a Xcope di essere utilizzato con qualsiasi applicazione esistente.
Questo significa che ci sono una miriade di contenuti esistenti da utilizzare piuttosto che aspettare l’uscita di applicativi appositamente studiati.
i ragazzi di Roadtorv hanno potuto giocare a Modern combat 4 che di solito viene giocato tenendo fra le mani il dispositivo, in questo caso è stato giocato utilizzando Xcope ed un controller collegato via bluetooth.
In un baleno l’HTC note si è trasformato in uno schermo HDTV da 1080p. e questo è irresistibile se lo guardiamo sotto il punto di vista del mobile gaming.
Oltre questo, il mono obiettivo ha reso possibile l’utilizzo di una miriade di applicazioni AR utilizzando semplicemente la fotocamera del dispositivo per rilevare il marcatore AR posizionato su un foglio di carta.
Tutto il team Roadtorv è rimasto colpito dal comportamento del sistema traking che è risultato non essere per nulla traballante come accade di solito con ottica di registrazione dei maker.
Il mono obiettivo permette di concentrarsi bene sul video che si trova a pochi centimetri dal viso ma c’è sicuramente un po ‘di affaticamento degli occhi.
La maggior parte dei membri del team non hanno avuto problemi nella prova ma tutti quanti hanno avuto la percezione di un leggero affaticamento della vista e questo potrebbe essere un problema nelle sessioni estese di gioco.
Appena indosserete l’Xcope sarete totalmente immersi in un’altra realtà, visto che è totalmente aderente al viso e non permette alla luce esterna di entrare, cosa che potrebbe rovinare la percettibilità del display.
Vi sono soltanto due feritoie morbide posizionate sul fondo dell’Xcope ricoperte da tessuto morbido che vi danno la possibilità di inserire le dita nel caso in cui dobbiate modificare un contenuto o premere un pulsante.
Queste feritoie sono una idea grandiosa perché permettono all’Xcope di conservare l’immersività senza comprometterne l’usabilità.
E’ stato provato anche Shadowrun in 3D con Head Traking, a parte dei leggeri problemi con l’orditura e la convergenza delle immagini, il risultato è stato veramente sorprendente, basti pensare che il gioco ha raggiunto i 60 FPS, avvicinandosi molto alla qualità dell’Oculus Rift.
Il campo di vista orizzontale era di circa 65 gradi con le lenti stereoscopiche (che variano a seconda delle dimensioni dello schermo dello smartphone) l’HTC One è risultato essere molto buono, grazie anche alla visualizzazione di 1080p che fornisce una risoluzione di 960 × 1080 a ciascun occhio.
La Xyson Labs punta a raccogliere 50.000$ su kikstarter.
Sino a marzo 2014 a tutti i partecipanti verrà inviato a casa al prezzo lancio di 55$ ma solo per i primi 25 giorni, dopo il prezzo salirà a 70$ e questo lo rende molto più economico del rivale VRAse che viene spedito a 124$.
Quì di seguito vi inseriamo i vari kit che potrete ordinare:

1) 55$ “Xcope di primo livello” – 177 pezzi – con lenti stereoscopiche e mono obiettivo.

2) 60$ “Xcope sviluppatore” – 232 pezzi – con lenti stereoscopiche e mono obiettivo.

3) 70$ “Xcope” – nessun limite di pezzi – con lenti stereoscopiche e mono obiettivo.

4) 110$ “Xcope travel pack” – nessun limite di pezzi – con custodia da viaggio, spazio per due inserti di lenti, lenti stereoscopiche e mono obiettivo.
La Xyson Labs ha reso noto i modelli di smartphone compatibili, eccoli quì di seguito:

HTC One
Galaxy Note 2/3
Galaxy S4
Galaxy S3
iPhone 4/4S/5/5C/5S
iPod Touch 4a/5a generazione

Tutti gli altri modelli con schermo compreso fra i 3,5 e i 5,5 pollici, senza tastiera slide-out dovrebbero andare bene.
Nascerà a breve anche un gruppo di sviluppatori che si occuperà della creazione di apposite applicazioni e contenuti esclusivi per Xcope.

24886439163841943986

Inseriamo quì sotto un video dimostrativo:

jackhead

Giacomo Testa redattore di Visori3d.com età 40 anni, metà dei quali passati a sperimentare invenzioni tecnologiche, appassionato di Videogiochi Online, collabora con il sito da due anni.